Detergenti naturali fai-da-te: come crearli in casa

I detergenti naturali fai-da-te sono, ultimamente, molto utilizzati nelle case per prevenire la salute dell'ambiente. Scopriamo come crearli.

618
Detergenti naturali

I detergenti naturali sono utilizzati per le pulizie domestiche, specialmente per chi tiene a cuore la salute della natura. Questo perché i prodotti chimici e artificiali che si trovano comunemente in commercio, sono realizzati con prodotti chimici e dannosi. Questi ultimi, se rilasciati nell’ambiente, possono rovinare facilmente lo stato dei materiali su cui vengono applicati, arrecando danni finanche alla salute della persona che, durante la pulizia, inala le sostanze tramite le vie aeree. Non è una notizia comune infatti che questi prodotti possano provocare problemi respiratori, irritazioni cutanee, o scatenare allergie pesanti.

Invece di utilizzare questi prodotti dannosi, si può scegliere di utilizzare un’alternativa molto valida. Ovvero quella di optare per l’utilizzo di detergente naturale, che provoca meno danni anche all’ambiente domestico ed esterno.

La cosa bella è che questi prodotti possono essere realizzati anche in casa propria, attraverso dei semplici procedimenti e con ingredienti facilmente reperibili. Alcuni degli ingredienti essenziali da utilizzare sono l’aceto, il bicarbonato di sodio o alcol denaturato. In più, si può decidere la profumazione della sostanza che si andrà a creare semplicemente aggiungendo degli oli essenziali a piacimento. 

In questo modo, si ridurrà sicuramente l’esposizione degli agenti chimici, e l’ambiente domestico sarà allo stesso modo pulito e disinfettato.

Andiamo a vedere in particolar modo come realizzare un detergente naturale, e come trattarlo nel momento dell’utilizzo.

Leggi anche: Spugne da cucina, come disinfettarle al meglio con rimedi naturali

Detergenti naturali a base di aceto

Per realizzare un detergente naturale a base di aceto, che è un potente ingrediente utile a disinfettare e a pulire per bene le superfici, si può seguire questo procedimento.

Innanzitutto bisogna preparare un flacone di vetro vuoto e pulito da utilizzare per inserire la sostanza da realizzare. Meglio se su quest’ultimo ci sia uno spruzzino, così da facilitare l’utilizzo e l’applicazione del detergente naturale.

Dopodiché, all’interno del flacone deve essere versata una quantità di acqua che riempia almeno la metà del contenitore. In più, allo stesso modo, bisogna versare una parte di aceto e riempire il vuoto restante. Infine, possono essere inserite all’interno di questa miscela 5-15 gocce di olio essenziale puro al 100%. Questo per dare una fragranza particolare al prodotto finito, e per far profumare la stanza o gli oggetti interessati nel momento della pulizia.

Dove possono essere acquistati gli oli essenziali e dove usarli

Gli oli essenziali in forma pura possono essere acquistati sia online che in appositi negozi di erboristeria. Vediamo quali sono quelli più indicati per la stanza della casa da pulire.

  • Olio essenziale di limone. Questo olio essenziale viene consigliato per le pulizia domestiche in cucina, siccome il profumo di questo alimento è in grado di neutralizzare gli odori forti presenti. 
  • Olio di melaleuca e di eucalipto. Questi due oli vengono consigliati per pulire il bagno, siccome sono in grado di eliminare gli odori forti.
  • Olio di camomilla o di vaniglia. Questi due oli sono consigliati per le stanze come il salotto o la stanza da letto. La loro fragranza è delicata e viene utilizzata semplicemente come profumazione, o per eliminare odori non troppo molesti.

In più, un consiglio utile è quello di inserire questi oli all’interno di un contenitore di vetro. Potrebbero, altrimenti, reagire con la plastica e rovinarla.

Leggi anche: Smacchiare i contenitori di plastica per alimenti, come farli tornare puliti

Detergenti naturali a base di limone

Il limone, come detto precedentemente, è un ingrediente molto utile per pulire e disinfettare la casa. La sua fragranza forte e pungente è ottima per neutralizzare gli odori forti, inoltre le sue capacità disinfettanti sono perfette per le superfici.

Per preparare un detergente naturale a base di limone, procedere in questo modo.

Innanzitutto, bisogna far bollire 8 limoni per circa 30 minuti pieni, fino a quando gli ingredienti non saranno ben ammorbiditi. 

Dopodiché bisogna tagliarli con un apposito strumento da cucina, ad esempio in coltello, e farli a pezzi. Successivamente bisogna frullare il prodotto e filtrare il succo ottenuto con un apposito colino. Versare il tutto in un contenitore da mettere sul fuoco assieme ad 800 ml  di acqua, 300 gr di sale fino e 200 ml di aceto di mele.

Successivamente, si deve portare il composto in ebollizione e lasciarlo bollire. Nel frattempo, bisogna mescolare il composto di tanto in tanto.

Infine, si deve lasciar raffreddare il prodotto e amalgamare per bene con un frullatore a immersione.

Infine il prodotto può essere versato in un flacone di vetro o in barattoli, con un apposito dosatore.

Con questo procedimento si otterrà circa mezzo litro di prodotto, che può essere conservato a temperatura ambiente per alcuni mesi senza problemi.

Detergenti naturali per forno, a base di sale e aceto

Questo detergente naturale è ottimo e consigliato per pulire il forno da cucina. L’occorrente da preparare e da tenere sottomano, sono semplicemente:

  • ½ litro di aceto di vino bianco.
  • 250 gr di sale.

Per ottenere questo composto, bisognerà semplicemente lasciar gli ingredienti miscelare per bene in una ciotola, contenente acqua o aceto.

E’ necessario lasciare il sale sciogliersi completamente, prima di trasferire la miscela all’interno di un vaporizzatore. 

Infine, il prodotto può essere applicato, specie se il forno è ancora caldo. Con questo prodotto, si potranno raggiungere le zone più difficili e nascosti da ripulire. 

Dopo aver applicato il prodotto sul forno, bisogna lasciarlo asciugare e raffreddare. Infine i residui di sale possono essere rimossi tramite una spugna da cucina, o un panno morbido.