bicarbonato di sodio

L’idrogenocarbonato di sodio, conosciuto comunemente come bicarbonato di sodio, è un sale dell’acido carbonico. Si presenta come una polvere cristallina bianca, ed è poco solubile in acqua.

La denominazione bicarbonato di sodio è stata dismessa dalla IUPAC (Unione internazionale di chimica pura ed applicata). Commercialmente è conosciuto come bicarbonato, si ritrova tra gli additivi alimentari con la denominazione E500.

Dove si trova in natura

Il bicarbonato di sodio in natura è disciolto nelle acque (superficiali e sotterranee), e raramente in depositi come minerale. In Italia è estratto dalle cave di Rosignano Solvay.

In commercio si ritrova anche quello ottenuto con il metodo Solvay. Con questo metodo, l’ammoniaca e l’anidride carbonica vengono fatti passare in una soluzione di cloruro di sodio (sale da cucina); si producono cloruro di ammonio e bicarbonato di sodio.

Questa metodica è quella utilizzata a livello industriale, ed il bicarbonato è quello che troviamo nei supermercati. La produzione avviene, in Italia, nello stabilimento di Rosignano Solvay. Questa cittadina di mare è nota per le spiagge bianche, molto apprezzate come meta dai bagnanti, senza prendere in considerazione che in realtà sono originate da scarti industriali. Molti sono i metalli pesanti (arsenico, cadmio, piombo) scaricati in mare, nonostante l’apparenza simil Maldive di queste spiagge.

Usi del bicarbonato di sodio

Molteplici sono gli usi che si possono fare con il bicarbonato di sodio in casa. Oltre ad essere utilizzato in casa per la pulizia, viene impiegato anche nelle ricette e per l’igiene personale.

Vediamone insieme gli utilizzi che se ne possono fare:

  • Igiene personale
  • Pulizie della casa
  • Bucato
  • Igiene degli animali
  • Per la lievitazione
  • Come deodorante degli ambienti
  • Altri usi

Uso del bicarbonato per l’igiene della persona

Igiene orale

Il bicarbonato può essere utilizzato per migliorare la pulizia dei denti. E’ sufficiente porne una piccola quantità sullo spazzolino e lavarsi i denti come con un normale dentifricio. Può essere utilizzato da solo, o in associazione al dentrificio per rendere il sapore più gradevole.

Noto è anche l’uso del bicarbonato come colluttorio; è sufficiente scioglierlo in un po’ d’acqua ed effettuare degli sciacqui.

Questo vi aiuterà a sconfiggere l’alito cattivo.

Si può inoltre impiegare, in soluzione acquosa, per pulire dentiere ed apparecchi.

Per la pelle del viso e del corpo, con il bicarbonato di sodio si può realizzare uno scrub. Lo scrub ha un’azione esfoliante, che rende la pelle più morbida e luminosa. Per prepararlo, occorre dosare il bicarbonato nel rapporto di 3 a 1 con l’acqua. Dopo aver mescolato bene, è necessario massaggiarlo delicatemente con movimenti circolari.

 

Come deodorante di piedi ed ascelle

Può essere utilizzato sia direttamente, applicato con le dita o con un piumino, sia in soluzione acquosa. In questo secondo caso va lasciata riposare la soluzione per 24 ore, e poi trasferita in un contenitore spray per poterlo comodamente usare.

Uso sui capelli

Aggiunto allo shampo, può bastare un cucchiaino alla dose abituale di shampo. Il bicarbonato di sodio rende i capelli più morbidi e puliti, poiché elimina i residui di calcare.

Anche pettini e spazzole possono essere lavati con una soluzione di bicarbonato.

Uso del bicarbonato di sodio durante il bagno

Si può aggiungere anche nella vasca: è sufficiente una mezza tazza per ottenere una pelle più morbida e più luminosa.

Per il pediluvio

In un catino d’acqua basta aggiungere due cucchiai di bicarbonato. Per ammorbidire talloni e zone ruvide va creata una crema con poca acqua, e strofinata sulle zone da ammorbidire

Lavaggio mani

Può essere utilizzato per elimimare i cattivi odori, da solo o aggiunto all’abituale sapone.

Il bicarbonato di sodio per le pulizie di casa

Si dimostra ottimo per la pulizia di:

  • Bagno
  • Piatti e pentole
  • Forno e forno a microonde
  • Argenteria
  • Pavimenti
  • Tende da doccia
  • Auto

Pulizia del bagno

Per i sanitari può essere impiegato da solo, cospargendolo sulle superfici   con una spugna umida e poi risciaquando. Per le macchie più ostinate si può creare un sapone abrasivo, aggiungendo del bicarbonato di sodio ai prodotti impiegati normalmente per la pulizia del bagno.

Piatti e pentole

Il bicarbonato si può aggiungere all’acqua di ammollo per una miglior rimozione dei grassi, ed anche al detersivo per potenziare l’effetto pulente.

Spugne

Per pulire meglio ed eliminare i cattivi odori dalle spugne, basta aggiungere del bicarbonato a dell’acqua calda, e tenerle in ammollo.

Pulizia del forno e del microonde

Per la pulizia del forno si consiglia di strofinare il bicarbonato di sodio, e spruzzare dell’acqua calda. Per rimuovere più facilmente lo sporco si consiglia di lasciarlo agire almeno una notte, e sciacquare il tutto il giorno successivo.

Il microonde si può pulire con un panno, che andrà immerso in una soluzione di acqua e bicarbonato. Tale metodica può essere eseguita sia per l’interno che per l’esterno, ed è necessario sciacquare con sola acqua.

Pulizia dell’argenteria

Per questo uso bisogna creare una pasta con bicarbonato ed acqua nel rapporto di 3 a 1. E’ sufficiente strofinarla con un panno umido delicatemente, e poi risciacquare con acqua tiepida. Infine, asciugare bene l’argenteria pulita.

Pulizia di caffettiere e teiere con il bicarbonato

E’ sufficiente immergerle in una soluzione di acqua calda e bicarbonato di sodio. Per le macchie più ostinate, si può creare una pasta con bicarbonato ed acqua nel rapporto 3 ad 1 e strofinare sui punti critici, per poi sciacquare.

Lavaggio dei pavimenti e delle tende da doccia

Si può sciogliere del bicarbonato in un secchio di acqua calda, procedendo poi alla pulizia dei pavimenti come con un detergente apposito. Il bicarbonato è particolarmente efficace per rimuovere grassi ed olii, come si può riscontrare nei pavimenti del garage. In questo caso occorre strofinarlo sulle macchie, e poi procedere alla rimozione con una spazzola bagnata.

Le tende delle doccia possono essere cosparse di bicarbonato e strofinate con un panno umido. Una volta sciacquate, andranno stese ed asciugate.

Pulire l’auto

Per pulire le varie parti dell’auto (luci, finestrini, tappetini) si può creare una soluzione con un litro di acqua e 50 grammi di bicarbonato di sodio. Questa va spruzzata, e occorre poi procedere alla pulizia con un panno apposito.

 

Bicarbonato di sodio e bucato

Lavaggio in lavatrice e a mano

Per ottenere capi più brillanti e per ridurre il calcare si può aggiungere, nella vaschetta del detersivo, un po’ di bicarbonato.

Molto utile è l’uso del bicarbonato per togliere le macchie più ostinate dai vestiti dei bambini piccoli e dai pannolini lavabili. Il suo utilizzo nella vaschetta del detersivo, o direttamente sulle macchie, limita l’uso di detersivi, che potrebbere essere troppo irritanti per la pelle dei più piccoli

L’uso del bicarbonato è anche indicato per pulire meglio zaini e borse da palestra. Esso si presta particolarmente anche per eliminare i cattivi odori eventualmente presenti.

Utilizzo del bicarbonato di sodio come deodorante

Si può utilizzare per eliminare i cattivi odori dal:

 
  • Frigorifero; basta porre un recipiente all’interno del frigofero, contenente bicarbonato
  • Recipienti per la spazzatura; porre del bicarbonato di sodio sul fondo, in modo da prevenire o limitare i cattivi odori. Può essere utilizzato anche per un lavaggio a fondo degli stessi contenitori
  • Tagliere; è sufficiente cospargerlo di bicarbonato, lasciare agire qualche minuto e poi sciacquare
  • Scarichi e tubature; una volta alla settimana si può utilizzare versandolo in vasche, lavelli e docce, facendo scorrere l’acqua

  • Tappeti ed aspirapolvere; basta cospargere i tappeti con il bicarbonato e poi aspirare. In questo modo si contrasteranno sia i cattivi odori dei tappeti che dell’aspirapolvere
  • Scarpe; quando si ripongono, può essere utile inserire del bicarbonato in modo da contrastare i cattivi odori
  • Lavastoviglie; aggiungendolo al detersivo o sul fondo della stessa prima di ogni lavaggio
  • Armadi, cassetti; semplicemente ponendo dei piccoli contenitori o sacchetti contenenti il bicarbonato di sodio
  • Auto; cospargere tappettini e tappezzeria con questo sale, e poi aspirare, può essere utile per ridurre i cattivi odori
  • Recipienti portapranzo; tra un utilizzo ed il successivo può essere utile, per rimuovere i cattivi odori, cospargere le superfici dei recipienti. Dopo averlo fatto agire per un po’, si può procedere al lavaggio
  • Peluche; cospargere di bicarbonato, lasciare agire per almeno 15 minuti, e poi spazzolare
  • Lavatrice; oltre che durante il lavaggio, si può aggiungere del bicarbonato anche nella fase di risciacquo, soprattutto per lenzuoli ed asciugamani. In questo modo si otterrà un effetto deodorante e rinfrescante

 

Bicarbonato di sodio e animali

Il bicarbonato può essere utilizzato anche per:

 
  • Lettiere; va aggiunto prima della sabbia e dell’argilla, questo per ottenere un maggior effetto contro i cattivi odori
  • La pulizia di ceste e coperte dei nostri amici animali; si possono lavare in lavatrice addizionando del bicarbonato, oppure distruibuirlo a secco, attendere quindici minuti e poi aspirare
  • Giocattoli degli animali; utilizzandolo in soluzione, o a secco per poi aspirare
  • Lavaggio del cane; utilizzandolo aggiunto all’acqua, o a secco per poi spazzolare. Il pelo risulterà più pulito e lucido

 

Bicarbonato di sodio e lievitazione

Il bicarbonato di sodio coadiuva la lievitazione; pur non sostituendo il lievito, può essere aggiunto agli impasti. E’ sufficiente aggiungerne un cucchiaino al lievito scelto.

 

Altri usi del bicarbonato di sodio

 

Per il raffreddore

Tra i rimedi della nonna, ci sono i suffumigi realizzati con acqua bollente ed un paio di cucchiaini di bicarbonato di sodio. Leggi suffumigi

 

Per l’acidità di stomaco

Si può usare da solo, sciogliendo un cucchiaino di bicarbonato in mezzo bicchiere d’acqua, o aggiungendo alla soluzione anche del limone. Sarà utile per contrastare gonfiore ed acidità, aiutando i processi digestivi.

Dopo punture di insetti

Realizzando un composto cremoso con bicarbonato ed acqua, si può allievare il prurito.

 
 
 
 
 
 

 

 

 

Articolo precedenteCaduta capelli: quando è fisiologica, quando preoccuparsi
Articolo successivoCome fare l’albero di Natale, le tendenze dell’anno
Ho frequentato l'università di medicina Veterinaria, fino a pochi esami dalla fine. In seguito  sono poi approdata alla scuola di Naturopatia tradizionale Unipsi, ad indirizzo scientifico, ricevendo il conseguente attestato dopo effettuazione di un esame finale che ha avuto esito positivo. Sempre fortemente impegnata nello studio delle discipline affini alla consulenza del benessere, ho frequentato la scuola di riflessologia plantare e ho conseguito, dopo aver sostenuto un esame, il relativo attestato.Ho frequentato anche  alcuni corsi formativi con attestato dopo relativi esami : cosmetologia, trattamenti estetici del viso, trattamenti estetici del corpo, la messa in piega tecniche e processo, corso di personal trainer (150ore) presso Accademia domani.. Da sempre appassionata di scrittura, ho partecipato a numerosi concorsi poetici a livello internazionale, con pubblicazione di alcuni miei testi poetici. In quest'ultimo anno mi sono dedicata alla attività occasionale di ghost writer, solo per privati, fuori dal web. Attualmente lavoro  sul web con stesura di articoli e guide riguardanti il benessere e la medicina, e sono redattore sul web nella realizzazione di guide e recensioni di alta qualità per siti web importanti.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui