Come fare il lievito in casa: per pane, torte e impasti vari

Fare il lievito in casa è molto più semplice del previsto: vediamo come realizzarlo in casa

39
Come fare il lievito

Fare il lievito in casa è abbastanza semplice, al contrario di come si crede. Tutto ciò che occorre sono alcuni semplici ingredienti, che variano di poco a seconda della tipologia di lievito che si vuole ottenere. Per fare il lievito in casa infatti, bisognerà armarsi essenzialmente di una buona dose di pazienza e di manualità in cucina. Comunque, può essere realizzato senza problemi anche da chi è meno esperto e pratico.

Si pensi che fare il lievito naturale, o la pasta madre, è un procedimento che ha origini molto antiche. Colui che è stato il primo a sperimentare e realizzare questo prodotto, resta tutt’oggi un mistero. Anche se si crede che possa esser stato un egiziano intorno al 3000 a.C., che impastando la farina con l’acqua, diede vita a questo prodotto.

Fare il  lievito in casa infatti, permetterà di preparare e di ottenere degli impasti soffici e facilmente digeribili. Vediamo come realizzare insieme l’impasto.

Come fare il lievito naturale in casa per pane e pizza: ingredienti

Gli ingredienti necessari per fare il lievito naturale in casa, sono i seguenti:

  • 200 grammi di farina biologica di tipo 0 integrale
  • 100 ml d’acqua
  • Una spatola
  • Un barattolo in vetro da poter sigillare
  • Un coltello
  • Canovacci puliti
  • Pellicola trasparente per alimenti

Procedimento per ottenere questo tipo di prodotto

Innanzitutto, è necessario inserire in un contenitore capiente della farina. In un’altra ciotola, invece, dell’acqua potabile tiepida. Quest’ultima non deve essere né troppo fredda, né bollente. Dopodiché bisogna versare poco alla volta l’acqua nella farina, e impastare il tutto in modo tale da ottenere una consistenza molto morbida, ma non appiccicosa.

Prendere il barattolo di vetro, infarinare e inserire l’impasto ottenuto al suo interno. Successivamente, con un coltello affilato, bisogna effettuare una piccola incisione a croce sull’impasto. Infine coprire il tutto con un panno umido, e ricoprire a sua volta con la pellicola trasparente per alimenti.

Una volta aver fatto ciò, l’impasto deve essere lasciato riposare per almeno 48 ore in totale. L’ambiente o la stanza in cui viene riposto l’impasto, non deve superare i 25°. 

Il rinfresco del lievito naturale

Una volta che le 48 ore sono passate, è possibile procedere con il rinfresco del lievito naturale fatto in casa. Quest’ultimo procedimento è essenziale per permettere alla pasta di essere alimentata. I suoi lieviti, inoltre, necessitano di essere rinfrescati per prosperare e creare nuovi strati, e quindi di crescere naturalmente. Vediamo come fare il rinfresco del lievito naturale. 

Innanzitutto, bisogna pesare 200 grammi del lievito ottenuto e aggiungere altri 200 grammi di farina, oltre che 100 ml di acqua tiepida. Così facendo, si potrà nutrire il lievito e favorire il processo di fermentazione degli zuccheri.

Dopo questo passaggio, bisogna lasciar riposare l’impasto per altri due giorni a temperatura ambiente, o in un luogo tiepido, e ripetere l’operazione per almeno 15 giorni. Una volta che questo periodo termina, il lievito dovrebbe avere assunto una superficie colma di alveoli. Si può capire se il prodotto è pronto per essere utilizzato, grazie anche al suo odore. Infatti, se il suo aroma risulta un po acidulo e acetoso, è finito. 

Come creare il lievito per dolci in casa: ingredienti e procedimento

Fare il lievito naturale per dolci, è addirittura più semplice di quello precedente. Questo tipo di lievito non necessita di troppi giorni di attesa e di crescita, e la sua preparazione è meno complessa. Fare il lievito per dolci in casa è utile e collaudato per la realizzazione di prodotti dolci come torte, crostate o biscotti. allo stesso modo però, è adatta per la preparazione di alimenti salati. 

Gli unici ingredienti che serviranno in questa preparazione, sono due: il succo di limone e il bicarbonato di sodio. Mescolare questi due ingredienti darà una valida alternativa al classico composto in polvere in commercio.

Per preparare questo composto, sarà necessario semplicemente spremere un limone. Raccogliere il suo succo e metterlo da parte in un apposito contenitore. Dopodiché, nel liquido ottenuto, bisognerà sciogliere un cucchiaino di bicarbonato di sodio. Mescolare per bene con un cucchiaino o un mestolo da cucina, finché gli ingredienti non risulteranno ben sciolti. Si potrà capire il prodotto quando sarà pronto, grazie ad un effetto frizzante visivo. Infine, può essere aggiunto subito all’impasto del dolce che si intende realizzare. 

Questa dose equivale ad 1 bustina del tradizionale lievito chimico da trovare in commercio, in polvere, per i dolci.

In alternativa al succo di limone, può essere scelto il succo di mezza arancia. Oppure, utilizzare 4 cucchiaini di aceto di vino bianco o di mele.