Come fare i capelli

I ricci sono da sempre considerati un simbolo di semplicità, spontaneità, leggerezza: a volte anche di sensualità e fascino. Ecco le motivazioni principali che spingono le donne a scegliere questa acconciatura. Proprio per dare quel tocco di vitalità ai capelli, o semplicemente per fare un cambio radicale di look. 

Un look da lavorare

Ovviamente, l’importanza principale viene data allo stile del capello della persona che sceglie di effettuare un cambio di look. Una persona con i capelli completamente lisci e complessi da ”lavorare”, troverà molta più difficoltà rispetto a chi di base, ha già un capello mosso. 

Ciononostante ottenere un taglio di capelli ricci, anche momentaneo, non è tanto complicato. Questa piccola guida servirà specialmente a coloro che sono affascinati e tentati dai capelli ricci, ma che purtroppo non possono permettersi di andare a fare diverse sedute professionali. O che semplicemente non hanno intenzione di non fare il passo più lungo della gamba e pentirsene. Oggigiorno tanti sono i metodi utilizzati, o inventati, per creare questo taglio anche in casa. Andiamo a vedere quali sono. 

Come fare i capelli ricci: la piastra

Il primo trucco più semplice e ”banale”, è proprio l’utilizzare una piastra o un ferro a caldo per modellare temporaneamente i capelli. Esistono diversi tipi di piastre per capelli: la più conveniente da adottare per ottenere i capelli ricci è sicuramente un ferro a caldo conico

Se questa non la si possiede, anche una semplice piastra per dare l’effetto liscio può essere un ottimo strumento per creare dei bellissimi e morbidi boccoli. 

Come fare? 

Innanzitutto, è consigliato lavare i capelli attraverso dei prodotti adatti. Ad esempio, per ottenere i capelli ricci, gli shampoo volumizzanti ed i balsami nutrienti sono ottimi. 

Dopodiché, si deve dividere la chioma in diverse ciocche: la larghezza di queste ultime deve essere di 4-5 cm. 

Successivamente, bisogna applicare la piastra su queste ultime diagonalmente, muovendola lentamente avanti e indietro. Alla fine di questo procedimento è utile fissare il risultato con un prodotto specifico, per ottenere delle onde ben definite.

Leggi anche: Come fare i capelli mossi in casa semplicemente

Come fare i ricci in modo naturale

Questo è un procedimento dannoso per i capelli, rischia di seccarli e di conseguenza bruciarli. Ciò ovviamente, vale a seconda di quanto la piastra viene applicata sui capelli. Questi ultimi, hanno bisogno comunque di ”respirare” per non ottenere un risultato visibilmente rovinato. 

Se questo procedimento non rispetta le vostre esigenze, o desiderate ottenere un tipo di capello molto più sano e naturale, potete optare per delle altre opzioni. 

Come fare i capelli ricci: cannucce

Questa è una tecnica molto simpatica ed utile per ottenere i capelli ricci. 

Il procedimento per questo metodo è semplice: tutto ciò che occorre sono delle cannucce di plastica e delle forcine per tenere i capelli. 

L’esecuzione, è consigliata sui capelli ancora umidi. 

Bisogna innanzitutto dividere la chioma in delle ciocche sottili. Dopodiché bisogna partire dalla punta per la prima cannuccia ed arrotolarla fino ad arrivare al cuoio capelluto. 

Una volta finita di arricciare la ciocca, bisogna fissarla con una forcina. 

Per non soffrire di mal di testa, è consigliato asciugare le radici dei capelli con un phon. Al termine del lavoro, bisogna lasciare i capelli arrotolati alle cannucce per 5-6 ore. 

Come fare i capelli ricci: matite

Un altro sistema semplice da utilizzare, simile a quello indicato precedentemente, sono le matite. 

Bisogna sempre dividere la chioma in delle ciocche sottili, ed arricciare le ciocche attorno alle matite. Bisogna poi fermarli con delle forcine o degli elastici, e lasciarli in posa per 5 ore.

Trecce

Questo metodo è molto conveniente per il capello: infatti non lo stressa in maniera eccessiva. 

In più, da un risultato completamente naturale e semplice. 

Il procedimento è molto facile: innanzitutto bisogna lavare la chioma, e raccoglierli in un asciugamano. Dopodiché, è consigliato applicare un prodotto per lo styling, adatto ovviamente al tipo di capello. Successivamente si dividono delle ciocche, a seconda ovviamente di quante trecce si vogliono ottenere. 

Infine bisogna asciugare completamente la capigliatura con un phon. Per un risultato più definito, dopo l’asciugatura è consigliato indossare una cuffia classica da bigodini. Bisogna tenerli in posa per 5-6 ore, e successivamente sciogliere il tutto. 

Carte stagnola

Solitamente, questo è un metodo classico per lavorare sui colpi da sole. 

Ciononostante, è anche possibile ottenere un taglio riccio e voluminoso con questo metodo. 

Innanzitutto, bisogna preparare la carta stagnola da applicare sui capelli. Si prende un bel rotolo di carta stagnola per ottenere 6 fogli lunghi di circa 40 cm. 

Dopo il lavaggio della chioma, bisogna asciugarla e pettinarla con una spazzola. Dopodiché, bisogna arrotolare le ciocche attorno a due dita, e avvolgere la carta stagnola attorno ad esse. 

Questo, per tutta la testa. Infine bisogna applicare un ferro a caldo, come la piastra per l’effetto liscio, sulla carta stagnola racchiusa. Questo per una manciata di secondi, per tutte le ciocche. 

È consigliato tenere la carta stagnola attorno alle ciocche per una trentina di minuti, prima di sciogliere la chioma che andrà a cadere morbidamente sulle spalle.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui