capelli mossi

Le beach waves, sono molto di tendenza, e si prestano ad essere sfoggiate in estate.

Si possono realizzare facilmente in casa, senza necessità di andare dal parrucchiere, risparmiando tempo e denaro.

Realizzarle è molto semplice.

Inoltre, i capelli mossi, permettono di dare volume alla chioma. Essi sono la soluzione ideale,  quando il caldo non consente di mantenere le pieghe impeccabili di un’acconciatura liscia.

In questa guida considereremo i vari metodi per farle da sole.

Capelli mossi con la piastra

Per utilizzare correttamente la piastra :

  • Lavate ed asciugate i capelli.
  • Utilizzate, poi, sulle punte uno spray, in modo che il calore generato dalla piastra non sfibri i capelli.
  • Sezionate la capigliatura, in almeno due parti, raccogliendo con una molla la  metà dei capelli, che tratterete  successivamente.
  • A questo punto, passate la piastra, senza partire dalla radici. E’ meglio lasciare un po’ di spazio, anzichè partire dall’attaccatura dei capelli, in modo da ottenere un effetto più naturale.

Le beach waves sono perfette anche per tagli più corti, come il caschetto, e per tagli medi.

Nel caso i vostri capelli siano molto lisci, mantenete la piastra più a lungo in azione, per evitare che nel giro di pochi giorni le onde si dissolvano.

Se avete la piastra con superficie ondulata (intercambiabile), utilizzatela. Altrimenti potete ottenere i capelli mossi facilmente anche con la piastra a superficie liscia, passandola come in questo video.

Come ottenere capelli mossi con lo chignon

Sui capelli lunghi è possibile ottenere delle beach waves dall’effetto naturale, in questo modo:

  • Prima di andare a letto realizzate uno chignon molto alto e stretto.
  • Ricordatevi di fermarlo saldamente con un elastico.
  • La mattina, scioglietelo delicatamente dividendo la chioma sciolta sui due lati delle spalle.

Questo metodo è adatto soprattutto per chi ha i capelli abbastanza lunghi.

Seguendo questo video, potrete realizzare lo chignon, semplicemente utilizzando un calzino

Realizzare delle trecce per beach waves perfette

Questo è sicuramento il metodo più conosciuto, ed uno dei più efficaci.

Secondo l’effetto desiderato, potrete realizzare una sola treccia, due o più.

Per un effetto migliore:

  • Lavate i capelli e pettinateli.
  • Realizzate la treccia o le trecce.
  • Asciugate con il phon,  e passateci eventualmente anche la piastra.
  • Lasciate in posa almeno due/tre ore, meglio sarebbe dormire con le trecce perchè l’effetto finale sia più duraturo.

Ottenerli con le forcine

Questo metodo è un po’ più impegnativo, ma grazie ad esso si ottengono ottimi risultati anche sui capelli più corti.

In questo caso bisogna procedere così:

  • Lavate ed asciugate superficialmente la capigliatura.
  • Suddividete i capelli in tante ciocche.
  • Arrotolate ogni ciocca al dito, fermandola sulla nuca con le forcine.
  • Asciugate molto bene con il phon.
  • Lasciate in posa per qualche ora.
  • Togliete le forcine e districate i capelli.

Adatto anche per i capelli più corti, questo metodo non si presta per le capigliature troppo folte.

Guarda il video su come fare i capelli mossi con le forcine

Capelli ondulati con la fascia

In pratica gli step, per  eseguire questo metodo, sono i seguenti:

  • Lavate i capelli.
  • Utilizzate una fascia o un foulard e legatelo intorno alla fronte.
  • Dividete i capelli in ciocche ed arrotolatele intorno alla fascia. Eventualmente si possono fissare le ciocche con delle forcine.
  • Asciugate preferibilmente i capelli all’aria, se non è possibile utilizzate il phon, senza che sia troppo forte.

Guarda il video capelli mossi con la fascia

Capelli mossi con i bigodini

Anche i bigodini, come le trecce, risultano uno tra i metodi meglio conosciuti ed efficaci.

Per realizzare delle splendide beach waves naturali è sufficiente:

  • Lavare i capelli o inumidirli
  • Dividere la chioma in ciocche, ed arrotolarle sui bigodini.
  • Lasciare i capelli in posa per qualche ora. Volendo si possono asciugare all’aria in estate, altrimenti si può usare il phon.
  • Dopo la posa si sfilano i bigodini, e si “pettinano” i capelli con le dita, per un effetto più naturale.

Secondo l’effetto desiderato, si useranno bigodini più o meno grandi. Nel caso non si volesse un effetto troppo riccio è meglio non usare bigodini troppo piccoli.

Oltre ai classici e tradizionali bigodini, in commercio se ne trovano anche flessibili.

Guarda questo video che ti insegnerà a realizzare le beach waves con i bigodini flessibili

Come visto, i metodi proposti sono facilmente realizzabili da chiunque. In linea generale i risultati ottenuti dipenderanno anche dal tipo di capelli.

I capelli, per natura, tendenzialmente più mossi , tengono di solito la piega più a lungo. Per i capelli più lisci invece occorrono tempi di posa maggiore.

In ogni caso è sempre consigliabile lavorare sui capelli umidi, perchè la piega sia più definita.

Utilizzare molti dei metodi, prima di coricarsi, rende ovviamente un risultato ottimale ed è consigliabile,  se lo si può fare.

Beach waves per tempi ridotti e capelli naturalmente mossi

Se si hanno invece tempi ridotti,  per realizzare i capelli mossi si possono bagnare i capelli, suddividerli in ciocche ( almeno una quindicina), avvolgere ogni ciocca su stessa. Occorre poi fissare le ciocche con delle mollette, ed asciugare con il phon.

Nel caso dei capelli mossi naturali, si possono utilizzare gel specifici da applicare post lavaggio, in modo da definire meglio l’acconciatura. Buono è l’utilizzo dei gel di semi di lino, che eliminano anche l’effetto crespo dei capelli più ricci.

Leggi anche sopracciglia con la matita: come fare 

Articolo precedentePiante da appartamento: quale scegliere
Articolo successivoInfarto e nuove speranze nella terapia genica
Ho frequentato l'università di medicina Veterinaria, fino a pochi esami dalla fine. In seguito  sono poi approdata alla scuola di Naturopatia tradizionale Unipsi, ad indirizzo scientifico, ricevendo il conseguente attestato dopo effettuazione di un esame finale che ha avuto esito positivo. Sempre fortemente impegnata nello studio delle discipline affini alla consulenza del benessere, ho frequentato la scuola di riflessologia plantare e ho conseguito, dopo aver sostenuto un esame, il relativo attestato.Ho frequentato anche  alcuni corsi formativi con attestato dopo relativi esami : cosmetologia, trattamenti estetici del viso, trattamenti estetici del corpo, la messa in piega tecniche e processo, corso di personal trainer (150ore) presso Accademia domani.. Da sempre appassionata di scrittura, ho partecipato a numerosi concorsi poetici a livello internazionale, con pubblicazione di alcuni miei testi poetici. In quest'ultimo anno mi sono dedicata alla attività occasionale di ghost writer, solo per privati, fuori dal web. Attualmente lavoro  sul web con stesura di articoli e guide riguardanti il benessere e la medicina, e sono redattore sul web nella realizzazione di guide e recensioni di alta qualità per siti web importanti.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui