Peli incarniti: consigli e soluzioni per eliminarli

I peli incarniti sono un fastidio antiestetico molto comune, segno di disattenzione e di poca cura della propria pelle. Quali sono le cause di questo problema e come rimediare?

12
Peli incarniti

I peli incarniti sono uno dei problemi e dei fastidi antiestetici più comuni. Questa situazione si manifesta sia negli uomini che nelle donne di tutte le età. Le cause che provocano questo fastidio possono essere numerose, ma spesso e volentieri la presenza di peli incarniti è legata alla depilazione e alla rasatura. La motivazione risiede nel fatto che questi trattamenti tagliano soltanto il fusto, e non eliminano il pelo dalla radice. 

Il fastidio di avere i peli incarniti, può colpire facilmente coloro che hanno un tipo di pelo spesso o riccio. Questa caratteristica rende difficile già al pelo di uscire completamente dalla superficie e dal sebo, e può allo stesso modo contribuire una scarsa attenzione e cura della propria pelle. Infatti, anche una mancanza di esfoliazione può causare questo fastidio. Questo, perché le cellule morte e il sebo prodotto dal proprio corpo possono ostruire i follicoli. 

La presenza di peli incarniti sul proprio corpo spesso, viene sottovalutata e ignorata. Ebbene, bisogna prestare attenzione siccome possono causare anche dolori e fastidi, oltre che forti infiammazioni e addirittura infezioni cutanee. 

Come risolvere il problema dei peli incarniti

Innanzitutto, c’è bisogno di correggere alcuni comportamenti. Una cosa essenziale da fare, è capire quali sono i trattamenti più indicati in base alle esigenze personali e metterle in pratica. Una maggiore cura di se stessi è un punto essenziale per risolvere alcuni fastidi estetici, ma può essere benefico anche per la mente.

Leggi anche: Capelli bruciati: come trattarli e curarli per renderli perfetti

Consigli e comportamenti per evitare i peli incarniti 

Evitare di indossare indumenti eccessivamente aderenti

Uno dei principali comportamenti da correggere, è sicuramente quello di evitare di indossare indumenti troppo aderenti per il proprio corpo. L’utilizzo di questi tipi di abiti rendono difficile alla pelle di respirare liberamente, compromettendo la salute dei follicoli piliferi. In special modo, i vestiti aderenti vanno evitati dopo la classica depilazione o la rasatura. Questo, perché può ostacolare la crescita naturale e fare pressione sul sebo.

In alternativa, possono essere scelti abiti comodi e traspiranti, meglio se realizzati in fibre di cotone. Gli indumenti larghi, elastici e comodi sono molto più indicati per evitare il fastidio e la presenza dei peli incarniti.

Indumenti realizzati in tessuti pesanti e aderenti come i jeans, vanno evitati specie dopo la depilazione per permettere alla pelle di respirare.

Evitare i peli incarniti: il metodo di depilazione più adatto

Un altro consiglio da poter prendere facilmente e da correggere, è quello di individuare il metodo e il trattamento migliore di depilazione e di rasatura. La rasatura è uno dei problemi e dei fattori che causano i peli incarniti, poiché il trattamento non elimina il pelo completamente. Anzi, taglia soltanto il fusto e se eseguita in modo scorretto, può influire sulla crescita anormale del pelo. 

Non tutte le pelli sono uguali: in base alle proprie esigenze, è essenziale capire il trattamento più sicuro che non rovini il corpo. Questo perché i trattamenti hanno un’efficacia molto forte dopo la normale operazione, ma il corpo può rispondere diversamente e scatenare reazioni distinte. 

Alcuni lampanti esempi possono essere la presenza di brufoli e di acne in seguito ad arrossamenti e irritazioni. Le pelli sensibili sono più soggette a questo tipo di problema, oltre a riscontrare dolori nelle zone interessate. Altri problemi che possono derivare dai peli incarniti sono ad esempio le cisti.

Sarebbe ideale evitare di utilizzare rasoi elettrici, in quanto possono irritare la pelle facilmente e creare il fastidio dei peli incarniti. 

Allo stesso modo, bisogna prestare attenzione alla cera con la depilazione: questo, perché il prodotto può indebolire le radici dei follicoli piliferi e rendere difficile la corretta crescita del pelo. Molte volte, quest’ultimo non riesce ad attraversare correttamente la superficie cutanea.

In alternativa, bisogna prestare attenzione alle direzioni e alla crescita del pelo. E, allo stesso modo, bisogna scegliere accuratamente i prodotti da utilizzare. Le creme e i prodotti naturali possono essere molto d’aiuto per evitare irritazioni e la formazione di fastidi.

Iniziare ad utilizzare prodotti esfolianti

Per ridurre il rischio di riscontrare questo fastidio antiestetico, è consigliato iniziare a fare uso di esfolianti. Questi prodotti sono molto utili e facilmente reperibili in commercio, e la loro funzione è utile per stimolare la pelle e pulirla naturalmente dalle impurità. L’applicazione di questi prodotti elimina le cellule morte dalla pelle. In questo modo, i follicoli piliferi torneranno ad essere puliti e avranno modo di crescere e svilupparsi naturalmente. Ridotti, saranno anche i rischi di avere brufoli e punti neri. 

E’ consigliato scegliere e utilizzare esfolianti realizzati con prodotti e ingredienti naturali, in modo tale da trarre anche più benefici per il proprio corpo. Ad esempio, sono molto utili esfolianti realizzati con miele e zucchero di canna. 

Questi prodotti possono essere facilmente realizzati anche in casa propria, ed è consigliato di applicarlo almeno 2 o 3 volte a settimana. Possibilmente, prima della depilazione per permettere alla pelle di rigenerarsi.

Un rimedio molto utile da applicare dopo questo trattamento, è l’idratazione della pelle con una crema o una lozione non aggressiva.

Impacchi caldi per evitare la formazione di peli incarniti

L’utilizzo di questi prodotti è molto consigliato per evitare la formazione di peli incarniti sulla propria pelle. Questo perché il calore ammorbidisce l’area interessata, apre i pori e contribuisce a mantenere i follicoli piliferi in buone condizioni. Allo stesso modo, contribuisce a estrarre completamente il pelo senza difficoltà e ad evitare fastidi e irritazioni.

Per utilizzare questo rimedio, basterà mettere l’acqua a scaldare sul fuoco prima della depilazione. Una volta pronto, basterà immergere un panno pulito e morbido e passarlo delicatamente sulla pelle e nelle aree interessate. 

Allo stesso modo, questi impacchi possono essere applicati almeno due volte al giorno per permettere ai peli di crescere naturalmente.