ALIMENTAZIONECome fare una grigliata morbida e succulente? Il trucco è nella marinatura

Come fare una grigliata morbida e succulente? Il trucco è nella marinatura

Barbecue perfetto? Ecco come preparare una grigliata saporita e gustosa seguendo alcune semplici regole

VUOI RICEVERE GRATUITAMENTE I NOSTRI ARTICOLI?
ISCRIVITI AI NIOSTRI GRUPPI

La bella stagione è relax, divertimento e anche voglia di stare insieme ed è proprio in questo particolare periodo che si organizzano cene e pranzi all’aperto. Chi dispone di uno spazio esterno, sia un terrazzo o anche un giardino, è solito anche avere un barbecue, che in questo periodo è solitamente protagonista della cucina made in Italy. Organizzare un barbecue perfetto non è sempre facile, occorre seguire alcune regole e comprendere meglio quali sono gli alimenti il cui gusto e sapore viene esaltato da questo tipo di cottura.

Pinze, guantoni, spiedini ma anche griglie sono alcuni degli strumenti base necessari per fare un barbecue gustoso. Che sia a gas, elettrico o a carbonella il barbecue ideale va fatto in modo rituale, rispettando alcune regole che ne garantiscono la perfetta riuscita. Molti gli alimenti che possono essere cucinati con questo appassionante metodo di cottura: dalle verdure come zucchine e melanzane e patate al pesce ma soprattutto la carne. Quest’ultima è l’elemento per eccellenza da mettere sulla griglia del barbecue: una volta cotta sarà morbida e succulenta condita con qualche goccia d’olio evo, sale e pepe e volendo del succo di limone sarà un vero piacere per il palato.

- Advertisement -

Come fare una grigliata perfetta

Fare una grigliata perfetta non è difficile, basta seguire alcune regole che garantiscono la riuscita del barbecue sotto ogni punto di vista. Ecco quali sono gli errori da non commettere per fare un barbecue impeccabile, atteggiamenti che vanno seguiti alla lettera e che vi renderanno dei veri re di questo metodo di cottura.

In primo luogo, dopo aver scelto il barbecue giusto quello idoneo ai proprio gusti, occorre comprendere qual è la temperatura giusta. Solitamente la cottura diretta avviene sui 260°C esponendo il cibo a distanza ravvicinata dalla fonte di calore. Si può usare anche il metodo indiretto che richiede una temperatura di circa 150°C: in questo caso il barbecue dovrà disporre di un coperchio.

Barbecue perfetto: ecco come marinare i cibi

Prima di cuocere i cibi sulla griglia del barbecue è molto importante marinarli, in modo tale da renderli umidi, aspetto che garantisce la morbidezza dell’alimento. Tramite la marinatura, infatti, la carne diventerà molto più morbida, dolce e anche saporita. La marinatura tradizionale è quella fatta con olio extra vergine d’oliva, aglio, erbe aromatiche e una base acida. Dopo aver insaporito il cibo va posto in frigo per circa 3 ore e poi cotto.

La parte acida può essere varia, per esempio il vino, rosso o bianco, l’aceto, la birra, il limone l’arancis o anche l’ananas. Per l’olio utilizzate sempre quello extravergine di oliva, mentre le spezie ed erbe aromatiche potete scegliere a piacere ma non dovranno mai mancare nè l’alloro nè il rosmarino. Per quanto riguarda i contenitori evitate quellu in alluminio, o plastica optate per contenitori in terracotta, in porcellana, in vetro o in pyrex.

Non carbonizzare i cibi

E’ importante evitare di carbonizzare i cibi, un’eccessiva cottura altera il sapore dell’alimento e non è affatto salutare.

Pulire le griglie

Infine occorre prestare molta attenzione a come pulire il barbecue, in particolare le sue griglie. Questo perchè ogni volta che si posa il cibo per la cottura tutta l’apparecchiatura deve essere stata ben lavata e conservata in un luogo protetto.

Related Articles

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Advertisement -

Latest Articles