Come eliminare il calcare con rimedi naturali

come eliminare il calcare

Per eliminare il calcare dalle superfici del bagno o della cucina, esistono decine e decine di prodotti industriali. Questi prodotti sono abbastanza costosi, molte persone non posso utilizzarli per problemi di allergia e oltretutto, spesso e volentieri oltre a non eliminare del tutto il calcare, rovinano le superfici. Quindi come eliminare il calcare? Proprio per rispondere a questa domanda, che tantissime persone si fanno ogni giorno, abbiamo deciso di scrivere quest’articolo, dove vi mostreremo come eliminare il calcare utilizzando ingredienti naturali che sicuramente avete già in casa.

Come si crea il calcare

L’acqua contiene calcio, ferro e magnesio, molto spesso questi minerali si accumulano sulle superfici e causano le fastidiosissime macchie bianche. L’ossido presente su alcune superfici, invece è dovuto al ferro presente nell’acqua che a contatto con l’aria crea le macchie, che tanto odiamo.

Rimedi naturali per eliminare il calcare

Dopo questa lunga ma doverosa premessa, possiamo finalmente mostrarvi come eliminare il calcare con rimedi naturali che sono di gran lunga, meno corrosivi, meno dannosi per la salute e più economici, rispetto ai prodotti industriali.

Aceto

L’aceto sicuramente non ha un odore gradevole, ma è il più economico ed efficace prodotto che vi consentirà di eliminare del tutto il calcare. Basterà versare l’aceto e lasciarlo agire a lungo, preferibilmente tutta la notte, l’unico inconveniente è quello dell’odore abbastanza forte che sentirete per delle ore. Dopo averlo lasciato agire tutta la notte, vi basterà risciacquare le superfici senza bisogno di strofinare ed il gioco è fatto. Se non avete tempo, potete versare l’aceto e dopo 10/15 minuti strofinare le superfici con una spugna.

L’aceto non solo è perfetto per eliminare il calcare dalle superfici di bagno e cucina, ma è possibile utilizzarlo anche per altri tipi di pulizia, ecco quali:

  • Rimozione del calcare dalla lavatrice (basta versare 200 ml circa di aceto nel vassoio del detersivo durante il nomale ciclo per eliminare il calcare all’interno della lavatrice);
  • Pulizia di oggetti in argento (immergere gli oggetti in argento in una miscela composta da 100 ml di aceto e due cucchiai di bicarbonato);
  • Lucidare le piastrelle e lavare i vetri (per questi usi, miscelare l’aceto con acqua tiepida);
  • Eliminare gli odori dai contenitori per alimenti (versare un po’ d’aceto all’interno, lasciarlo agire per circa 10 minuti e successivamente lavare il contenitore);
  • Rimozione della muffa e pulizia dei tappetti (per questi usi, diluire l’aceto con acqua);
  • Rimuova il calcare da ferri da stiro, caldaie e macchine per il caffè.

Limone

Anche il limone è un ottimo ingrediente che aiuta ad eliminare il calcare dalle superfici. Basterà spremere il limone, cospargere il succo sulle superfici e lasciarlo agire per circa 10/15 minuti. Successivamente, utilizzando una vecchia spazzola per le unghie, strofinare delicatamente per rimuovere il calcare.

Bicarbonato

Il bicarbonato va utilizzato solo per eliminare piccole macchie di calcare, ma resta comunque un ottimo rimedio. Mescolare il bicarbonato con un po’ di acqua, fino ad ottenere una pasta morbida. Coprire la superfice da pulire, lasciarlo agire per circa 20 minuti e successivamente pulire la superfice con un panno bagnato.