Pasta fresca all’uovo fatta in casa: come farla? I passaggi da seguire

Consigli e passaggi per fare la pasta fresca in casa in maniera impeccabile.

63
Pasta fresca

Preparare la pasta fresca è una tradizione importante del nostro Paese: in Italia infatti la preparazione di questo prodotto varia da Nord a Sud. I metodi e gli ingredienti utilizzati variano da paese a paese.

Ad esempio nelle regioni del centro Italia e in quelli meridionali, solitamente l’impasto è fatto di acqua e semola rimacinata di grano duro. Da esso si ricavano prodotti come maccheroni, orecchiette, bucatini e altri formati. Al contrario, nelle regione settentrionali solitamente la pasta fresca viene preparata in casa con farina di grano tenero e uova. Dalla sua lavorazione, vengono ricavati prodotti come tagliatelle, fettuccine, lasagne, cannelloni ed altri formati. 

Ciononostante, preparare la pasta fresca in casa richiede molto tempo e attenzione, oltre che una buona dose di pazienza. Questo, perché ha bisogno della giusta consistenza, di una piacevole ruvidezza al tatto e di una cottura impeccabile. 

Scopriamo dunque quali sono gli ingredienti da utilizzare, i procedimenti da attuare, e i consigli da rispettare per ottenere una pasta fresca in casa perfetta.

Come fare la pasta fresca in casa

Ingredienti da preparare (per 4 persone) e consigli

L’occorrente necessario per procedere con la preparazione della pasta fresca è il seguente:

  • 400 gr di farina
  • 4 uova
  • Sale

Se si vuole puntare ad ottenere una pasta fresca in casa impeccabile, bisogna tener conto di questi consigli.

  • La proporzione ideale tra le uova e la farina da utilizzare, è 1 uovo per ogni 100 gr di farina.
  • Se possibile, evitare di preparare la pasta fresca in un ambiente ventilato o con correnti d’aria. Questi ultimi fattori potrebbero far seccare velocemente la pasta da lavorare.
  • Usare la spianatoia per approfittare della rugosità del legno.
  • Lavorare il panetto energicamente per all’incirca 10 minuti, sbattendolo sulla spianatoia affinché il prodotto diventi ben elastico.

Preparazione della pasta fresca in casa

Innanzitutto, bisogna preparare la farina sulla spianatoia e formare con essa una fontana. Con le dita, bisogna creare una cavità simile ad un cratere. 

Aggiungere un po di sale tutt’intorno, e rompere le uova all’interno di questo spazio.

Dopodiché con l’aiuto di una forchetta bisogna mescolare le uova con leggerezza, quanto basta per mescolare gli albumi con i tuorli delle uova.

Incorporare un po di farina all’interno, presa dai bordi del cratere.

Continuare ad unire la farina alle uova leggermente, prendendola dalle pareti esterne della fontana. 

Successivamente, bisogna iniziare ad intridere gli ingredienti con la punta delle dita. L’impasto, di conseguenza, dovrà iniziare a diventare più granuloso.

Continuare a lavorare tutti gli ingredienti con le mani fino a quando tutta la farina non sarà raccolta e incorporata alle uova.

Quando l’impasto inizierà ad apparire più consistente, bisognerà iniziare a lavorarlo con le mani. Per almeno una decina di minuti bisogna stendere la consistenza e schiacciarla per allungarla con la parte bassa del palmo.

Dopo aver completato questo procedimento, con l’aiuto di una spatola, bisogna staccare l’impasto dalla spianatoia per evitare di romperla. Così facendo, tutti i residui di pasta che si saranno attaccati alla superficie verranno rimossi.

Alzare la pasta fresca e infarinare la superficie della spianatoia, prima di poggiare nuovamente il composto su di essa per ricominciare a lavorarla e ad impastare.

L’impasto risulterà pronto quando una serie di bollicine verranno a formarsi sul prodotto. Dopo aver notato questa situazione, bisognerà avvolgere la pasta fresca su se stessa, fino a formare una palla di pasta. Quest’ultima, dovrà essere avvolta in una pellicola di plastica e bisogna tenerla lontana da correnti di aria. Successivamente, bisogna lasciar riposare l’impasto a temperatura ambiente per almeno 30 minuti completi. Può essere inserita una sveglia per ricordarsi del tempo necessario. In questo modo, il prodotto inizierà a perdere elasticità e si ammorbidirà leggermente.

Leggi anche: fare il pane in casa ricetta semplice e consigli-utili

Stendere l’impasto con le mani

Dopo aver atteso il tempo necessario per lasciar riposare l’impasto, sarà necessario iniziare a lavorarlo.

Innanzitutto, bisogna staccare una quantità necessaria dall’impasto per formare una pallina regolare con le mani.

Bisogna appiattirla leggermente con le mani, e dopo aver spolverato un po di farina sulla spianatoia, stendere l’impasto raccolto. Con l’aiuto di un mattarello bisogna stendere per bene il prodotto.

Un consiglio utile è quello di partire sempre dal centro con il mattarello, facendolo poi scorrere in tutte le direzioni e nelle estremità del prodotto. Il prodotto finale dovrà risultare come una sfoglia dallo spessore uniforme.

Quando la sfoglia sarà allargata, bisogna avvolgerla sul mattarello e ruotarla di 90°.

Infine, con l’aiuto di un coltello lungo ed affilato, bisogna tagliare la pasta a strisce. La sua dimensione e la sua forma va a variare a seconda della tipologia di pasta desiderata.

Infine, la pasta fresca fatta in casa è pronta. Potrà essere utilizzata, cucinata e condita come più lo si preferisce.

Conservazione della pasta fresca fatta in casa

Per conservare il prodotto crudo sarà necessario congelarla. Per questo procedimento sarà necessario riporre la pasta fresca su dei vassoi. Il prodotto dovrà essere leggermente distanziato. Dopodiché, il vassoio può essere trasferito all’interno del congelatore per almeno un paio di ore.

Quando l’impasto sarà ben indurito, la pasta può essere inserita all’interno dei sacchetti gelo. Infine, bisognerà riporli nuovamente all’interno del congelatore.

Quando sarà il momento di utilizzarli, potranno essere inseriti direttamente nell’acqua bollente e procedere con lo scongelamento.